Gen2014

"MI CUBA" di Gordano Lupi (269 pag.)

L’autore è un appassionato ed esperto di Cuba, dedito alla traduzione di molta della letteratura contemporanea di quel Paese. In questo libro, metà fotografico e metà raccontato, cerca di raccontare Cuba e spiegarne pulsioni, problemi e anima. L’intento è apprezzabile, come pure la passione che ne sta alla base e sicuramente approfondite le conoscenze. Tuttavia il libro è senza anima. Credo che buona parte della ragione sia da attribuire alle fotografie veramente brutte. Anzi, pessime tecnicamente parlando e senza pathos sul lato estetico. Insomma le foto indispongono e illustrano un Paese brutto e senza anima. E già solo questo basterebbe a decretare il flop del volume. Ma anche nelle descrizioni è preponderante il livore contro il regime dittatoriale che governa il Paese da 55 anni, e ancora una volta trascura di descrivere pulsioni e passioni di un popolo meraviglioso.

A Cuba ci sono poi stato a febbraio e posso garantire che, nonostante il regime dittatoriale che ha gettato e mantiene il suo popolo in una povertà estrema e semidustrutto dei capolavori d’arte assoluti, resta un paese magico dai colori eccezionali e un’anima potente che coinvolge e conquista.

Il libro non lascia minimamente intuire tutto questo.

Nessun
commento
Per scaricare i contenuti gratuiti oppure per vedere e postare i commenti al Blog devi essere un utente registrato.
Se sei già iscritto Entra oppure Registrati inserendo i tuoi dati nel form di registrazione.